Fase 2, 18 maggio: a pranzo forse con amici

In vista dell’apertura di bar, ristoranti e negozi prevista per il 18 maggio, il governo potrebbe cancellare altri divieti imposti con il lockdown. Tutto questo mantenendo comunque distanziamento sociale e divieto di assembramento.

L’ipotesi è sul tavolo del governo: dal nuovo Dpcm, che dovrebbe arrivare venerdi’, potrebbe infatti sparire sia il vincolo che consente gli spostamenti solo per far visita ai congiunti, oltre che per motivi di necessità, lavoro e salute, sia il divieto di andare nelle seconde case, dove oggi è possibile recarsi solo se vi abita un congiunto o se ci sono dei lavori indifferibili da fare.

Una decisione definitiva non è ancora stata presa, soprattutto per quanto riguarda il vincolo dei congiunti: l’eliminazione della misura, evidentemente, consentirebbe anche agli amici di incontrarsi, nelle abitazioni ma anche in bar e ristoranti.

La Fase dell’emergenza coronavirus entra nel vivo e a condizionare le scelte saranno anche i numeri e i 21 criteri definiti dal ministero della Sanita’ per individuare l’indice di rischio di ciascuna regione.