Fase 2: A Roma niente mare ma gli stabilimenti balneari si preparano per la stagione estiva

Con l’ordinanza del sindaco di Roma Virginia Raggi l’accesso alle spiagge del litorale romano è vietato al pubblico almeno fino al 17 maggio 2020. Sono consentite solo le attività di sanificazione, pulizia, vigilanza e le opere di manutenzione che vedono i proprietari degli stabilimenti balneari impegnati per essere pronti al momento del via libera. Nel frattempo dovrebbe essere varato un regolamento per l’accesso alle spiagge.