La cina vieta per i prossimi 5 anni caccia e consumi di carni animali selvatici

Wuhan, la città epicentro in Cina della pandemia di coronavirus, ha vietato la caccia e il consumo di carne di animali selvatici per 5 anni. L’ordinanza è stata pubblicata sul sito dell’amministrazione comunale della città cinese. La stretta include anche il commercio illegale di animali selvatici.

La nuova disciplina, in vigore con effetto immediato, tutela la fauna in via di estinzione, proibisce la caccia agli animali selvatici, vigila sugli allevamenti di animali selvatici e rafforza la pubblicità e l’educazione alla protezione della fauna selvatica.

La Cina ha intensificato da febbraio la repressione su caccia illegale e sfruttamento della fauna selvatica, sotto la direzione della National Forestry and Grassland Administration