COVID-19, una dose di AstraZeneca o Pfizer riduce il contagio di 2/3

Secondo uno studio dell’Università di Oxford, in collaborazione con l’Office for National Statistics, una dose di AstraZeneca o Pfizer riduce il rischio di contagio da COVID-19 di 2/3.

I ricercatori, sostiene l’ANSA, hanno scoperto che dopo 21 giorni la somministrazione della prima dose, le infezioni sono diminuite del 65%.